Est modus in rebus

strada

Questo articolo è stato scritto più di un anno fa. I contenuti potrebbero non essere più aggiornati.

Ecco come evitare che i turisti o anche gli abitanti di una Città, per di più come Roma, possano vivere il luogo in cui vivono!

Esempio assurdo di come censurare una città, castigarla nascondendosi dietro al paravento di una malcelata “sicurezza per il cittadino”. Ma a che pro? Quanto ci costa? Non esiste un metodo alternativo a quello di CENSURARE la vita delle persone?
Vuol ridurre Roma a una di quelle grigie e tristi cittadine del nord (d’Italia) in cui la sera NON VOLA UNA MOSCA … sia d’estate che d’inverno?
Oppure semplicemente è un’ordinanza “pro forma?! Fatta tanto per poter dire “si, io la regola l’ho fatta .. sono gli altri che non l’hanno rispettata!!”

D’altra parte la censura era da aspettarselo da uno con la storia personale del Sindaco di Roma!

Certo, mica ha detto che non si puo’ andare più in giro … ma per esempio non posso più uscire da un locale con un bicchiere di vino in mano e farmi una passeggiata per trastevere ed entrare in un altro locale, oppure parlare all’aperto godendomi lo spettacolo del centro storico di Roma … bah!

Roma, 10 aprile – L’alcol, per le notti romane, è un problema serio. Il Campidoglio prende contromisure e rilancia l’ordinanza anti-alcol con regole più severe rispetto agli anni scorsi: stavolta lo stop non riguarda solo la vendita ma anche il consumo su aree pubbliche. In altri termini, dal 1° aprile fino al 30 giugno, tutti i giorni della settimana, movida sì ma sobria: chi si attacca alla bottiglia o alla lattina sulla pubblica via è passibile di multa.
Il sindaco Gianni Alemanno ha predisposto un’ordinanza, in vigore dal 1° aprile al 30 giugno, che impone, nelle zone di Roma dove si fanno le ore piccole, due divieti: per chi gestisce i locali, divieto di vendita e somministrazione di alcolici “per l’asporto o il consumo al di fuori del locale e delle relative superfici attrezzate, pubbliche o private, di pertinenza del locale medesimo”, dalle 23 fino alla chiusura degli esercizi.
Come detto, poi, per i clienti c’è il divieto di consumare alcolici “nelle strade pubbliche o aperte al pubblico transito”, dalle 23 alle 6 del mattino.
L’ordinanza indica nel dettaglio, strada per strada, le zone su cui si applica la nuova disciplina: centro storico, Trastevere, Testaccio, Monti, San Lorenzo-Tiburtina-piazza Bologna, Pigneto e Torpignattara, Ostiense-Circonvallazione Ostiense-Garbatella, Saxa Rubra-Prima Porta-Giustiniana, Ponte Milvio e Farnesina.
Il Sindaco ha trasmesso nei giorni scorsi l’ordinanza al Prefetto con una lettera in cui chiede, per tutelare al meglio la sicurezza dei cittadini nelle ore della movida, il rilancio del coordinamento tra Campidoglio e forze dell’ordine e l’intensificazione dei controlli.
Paolo Veronesi

fonte: Comune di Roma | Sito Istituzionale

 

Twitter
  • Testamento 14 giugno 2017
      TESTAMENTO: dal greco diatheke “patto” Come dite dottorè? Si lo so cos’è il testamento biologico, o dichiarazione anticipata di trattamento. Non ho studiato molto ma mi tengo aggiornata, leggo, guardo la televisione e se non capisco qualche parola guardo nel vocabolario, o domando a qualcuno perché tante parole nuove o straniere nel mio vecchio vocabolario […]
    Magamagò
  • Manca qualcosa? 31 maggio 2017
    La guerra in Afghanistan (quest’ultima intendo…) è iniziata nell’Ottobre 2001… Sì lo so, mi sembra già di sentirvi… ma che palle questo qui con la guerra in Afghanistan, e ormai non ne parla più nessuno, e cosa c’è da dire ancora, il solito pacifista rompiballe… ALT, fermatevi un momento. Rilassatevi, tranquilli… dedicatevi questi 10 minuti […]
    Giramondo
  • 5 marzo 2017 14 maggio 2017
      Appoggi il gomito. Appoggi il gomito alle spondine, fragile confine tra te e la malattia e insieme limite di vite disarmate, gabbia contro rovinose cadute da superare come quella distesa infinita che tiene lontano il miraggio di un’Europa scintillante. Ah, maledetta scala di Conley! Avvicini il muso. Avvicini il muso come un san Bernardo […]
    Gigi
  • La vita prende il sopravvento 30 aprile 2017
    Stanotte non posso dormire e penso che sia perchè la mia testa non può contenere tutte le emozioni della giornata. Ore 8.00 entro in ospedale e mi dirigo subito in terapia intensiva dove ho ricoverato 3 dei miei pazienti trapiantati di midollo. Rivedo i parametri della notte, tutti gravemente stabili, e comunico alle infermiere che […]
    Gio
  • La magia del Natale 14 aprile 2017
    E’ la vigilia di Natale, la notte del 24 dicembre, per essere chiara, ed io sono di guardia in Rianimazione; ho scelto io questo turno, tanto mio marito è reperibile chirurgo, la bimba è a casa coi nonni… sistemato tutti, così domani saremo liberi di festeggiare. Abbiamo anticipato solo l’apertura dei regali che stavano sotto […]
    Magamagò
Disclaimer

I contenuti di questo sito non hanno carattere di periodicià alcuna e, pertanto, non rappresentano "prodotto editoriale" si sensi della Legge n. 62 del 7 marzo 2001

Questo sito ed i suoi contenuti, quando non diversamente indicato, sono di proprietà dell'autore e pubblicati, salvo diversa indicazione, sotto una Licenza Creative Commons by-sa
Creative Commons License

Sulle modalità d'uso al di fuori di suddetta licenza si prega di contattare il gestore del sito

I nomi ed i marchi citati appartengono ai rispettivi proprietari

Website personale di
Mario La Vedova

Content Info
Site last updated 14 giugno 2017 @ 23:27