Est modus in rebus

quote rosa

Questo articolo è stato scritto più di un anno fa. I contenuti potrebbero non essere più aggiornati.

Notizie fresche fresche dal Consiglio Regionale della Campania … e sono notizie assurde!!

Questa notte è stato approvato il nuovo Regolamento Elettorale della Ragione Campania … e ci sono delle novita’ un po’, come dire, discutibili.

Come la questione della doppia preferenza, discriminante al contrario.
MI spiego meglio: secondo questa nuova regola (oltre ad esser stato abolito il listino) c’e’ la doppia preferenza (e, fin qui, nulla quaestio) ma la cosa bella viene dopo, quando si stabilisce che, suddetta SECONDA PREFERENZA VADA DATA OBBLIGATORIAMENTE AD UNA DONNA.

In pratica le opzioni possibili sono due e non tre, come la matematica farebbe pensare:
A. prima preferenza donna, seconda preferenza donna
B. prima preferenza uomo, seconda preferenza donna.

Tertium non datur!

Ora qui mi sembra che stiamo rasentando il ridicolo … è palesemente anticostituzionale questa norma che de facto stabilisce una disuguaglianza di trattamento tra i due sessi.

Bene, questo intervento potra’ sembrare fortemente sessista … ma, se avete un attimino di onesta’ intellettuale (e mi riferisco soprattutto alle donne) vi renderete conto che non è cosi’, anzi.

Ho sempre considerato le donne al mio stesso livello: ne di meno, ne di piu’.
Ebbene non capisco la ratio che è dietro questa norma, che mi sa tanto di populismo, proposta dal PD e votata a larga maggioranza.
Voglio dir: perche’ possono esser votate due donne e non due uomini? In virtu’ di quale privilegio? di quale presunta superiorità o inferiorità?
Si fa tanto parlare di Casta, di Classe, di spoil system … ma qui tutti “piangono miseria” ma poi, a ben vedere, sono quelli che applicano piu’ degli altri e meglio degli altri gli stessi sistemi che loro criticano.

Ovviamente non parlo nemmeno, perche’ non ne vale la pena, di quel femminismo sterile e militante (un po’ come il comunismo), presuntuoso e impaziente, che ha portato a certe scelte davvero discutibili e svilenti per le stesse donne con un po’ di autostima!

Una preferenza obbligatoria per una donna … eh! Davvero stiamo rasentando il ridicolo, stiamo raschiando il fondo .. cercando di racimolare tutti i voti possibili per sopperire alla mega dimostrazione di incompetenza, di imperizia e di negligenza che Bassolino & Co. hanno dato e stanno dando in Campania. Continua a leggere

Twitter
  • L’arte della fragilità 10 dicembre 2017
    Il nostro essere viene talvolta così essenzialmente colpito, che può essere fatto a pezzi. Ci sono circostanze in cui non si apprezza niente. La fragilità del nostro essere  è una realtà di cui bisogna tenere conto, per poter coltivare la bellezza e vincere. A passo col tempo, l’essere umano, ha sentito il suo potere crescere. […]
    Dahara
  • Centomila minuti 10 novembre 2017
      “Mi vieni a trovare?”…sussurra la voce sottile dietro un naso affilato e un paio di occhiali ormai diventati troppo grandi per l’estrema magrezza dello sperimentare così tanta malattia…”se mi trasferiscono in in medicina mi vieni a trovare?…ho paura! qua mi state tutti dietro, mi controllate..” Certo che ci vengo, ci vengo tutti i giorni […]
    Benedetta
  • Brutto, sporco e cattivo. 25 settembre 2017
    Mentre lo trasbordano dalla barella dell’ambulanza, emana una nuvola di polvere e un fetore che ti tiene lontano, a metri di distanza; ha una casacca e dei pantaloni luridi, bagnati e spessi da cui cascano piccoli pezzi di terra ed erba e chissà cos’altro Il volto paonazzo, la barba bionda tutta appiccicata, fa tutt’uno con […]
    rem
  • No woman, no cry 23 luglio 2017
      “Vi supplico di essere indignati” (Martin Luther King) Immagino che molti lettori di questo blog abbiano letto di un fatto accaduto all’Ospedale San Paolo di Savona, dove a causa di un devastante sommarsi di pregiudizi, disinformazione e forse addirittura di pettegolezzi di quartiere un paziente ha rinunciato a sottoporsi ad un intervento chirurgico soltanto […]
    Storyteller
  • Questo o quello… per me pari sono 6 luglio 2017
      Stanotte gliela voglio raccontare io una storia a quella dottoressa che scrive racconti nelle pause, brevi pause notturne, durante il suo lavoro in Rianimazione. Io lo so che a volte scrive al computer quello che le passa per la mente, quello che le passa per il cuore: ognuno di noi ha un suo modo […]
    Magamagò
Disclaimer

I contenuti di questo sito non hanno carattere di periodicità alcuna e, pertanto, non rappresentano “prodotto editoriale” si sensi della Legge n. 62 del 7 marzo 2001

Questo sito ed i suoi contenuti, quando non diversamente indicato, sono di proprietà dell’autore e pubblicati, salvo diversa indicazione, sotto una Licenza Creative Commons by-sa
Creative Commons License

Sulle modalità d’uso al di fuori di suddetta licenza si prega di contattare il gestore del sito

I nomi ed i marchi citati appartengono ai rispettivi proprietari

Website personale di
Mario La Vedova

Content Info
Site last updated 14 novembre 2017 @ 21:45