Est modus in rebus

Open Source

Questo articolo è stato scritto più di un anno fa. I contenuti potrebbero non essere più aggiornati.

Roma – Come preannunciato a metà aprile, ieri Microsoft ha reso disponibile il secondo service pack per Office 2007.La novità più nota e attesa di questo update è l’introduzione del supporto nativo ai formati OpenDocument (ODF) 1.1, PDF e XPS. Il SP2 accoglie poi le modifiche apportate al formato XML nativo di Office 2007 dallo standard ISO/IEC 29500, meglio noto come Office Open XML (OOXML).

L’inclusione di ODF in Office rappresenta uno dei passi più significativi compiuti recentemente da Microsoft in tema di interoperabilità. Grazie al supporto del celebre formato sviluppato in seno al consorzio OASIS, gli utenti di Office 2007 non avranno più bisogno di un add-on o di un convertitore esterno per importare ed esportare i documenti ODF: questo formato diventa ora parte integrante di Office 2007, e può essere aperto, modificato e salvato alla stessa stregua di OOXML e degli altri formati che la suite di Microsoft supporta in modo nativo. Continua a leggere

Questo articolo è stato scritto più di un anno fa. I contenuti potrebbero non essere più aggiornati.

vota per il software libero! (banner)

Bella iniziativa, questa quella dell’Associazione per il Software Libero secondo che stimola i candidati alla diffusione del Free Software.

L’idea e’ sempre la stessa che vado dicendo da un bel po’: in tempo di crisi ci si deve mobilitare con le forze migliori che il Sistema, in questo caso il “Sistema Paese”, può mettere in campo e non stare fermi ad aspettare!
E questo è tanto più vero l’Open Source che permette a tutti di imparare un’arte bene e di poterla usare al meglio per lavorare … senza restrizioni e per offrire il migliore servizio possibile con le proprie conoscenze!

Mi piace questa idea, perché conoscendo un po’ le dinamiche della politica e della Politica mi chiedo “SE NON ORA, QUANDO” fare un tipo di proposta simile?

E, soprattutto nei piccoli centri dove si sta cercando di fare una sorta di cambio generazionale alla guida … dopo decenni di gerontocrazia.
Ed, allora, perché non cogliere l’occasione di questo sforzo per sensibilizzare candidati giovani (e che, quindi, più affini alle nuove tecnologie!) alla causa del Software Libero?

Per maggiori info: http://www.carocandidato.org, Punto Informatico.org

—————-
On Air: Tracy Chapman – Subcity
via FoxyTunes

Questo articolo è stato scritto più di un anno fa. I contenuti potrebbero non essere più aggiornati.

Ma stra lol … (a parte Ubuntu che nn amo particolarmente con Gnome!) hahahahaahah, non poteva mancare sul mio sito!

Questo articolo è stato scritto più di un anno fa. I contenuti potrebbero non essere più aggiornati.

‘If Joomla! is Linux, then WordPress is Mac OS X. WordPress might offer only 90% of the features of Joomla!, but in most cases WordPress is both easier to use and faster to get up and running.’

Con questa frase inizia un articolo caruccio che confronta due delle piattaforme che ultimamente sto imparando ad amare: Joomla! e WordPress.

L’incipit è quanto di piu’ vero si possa scrivere in un confronto tra i due perche’ è proprio per questa ragione che per i siti “complessi” che gestisco ho scelto Joomla! (abbandonando FN non gia’ perche’ non all’altezza ma perche cercavo qualcosa di nuovo e piu’ piu’ “fine”) ma per il mio semplice sito personale ho scelto WordPress.

WordPress è molto piu’ “user-friendly” rispetto al CMS Joomla! (anche se WP non puo’ esser definito, tecnicamente un CMS nonostante tutte le features che vi si possono installare e con le quali si puo’ arricchire!), con un aspetto grafico, per chi non si intende di CSS e di Web Design, il piu’ delle volte migliore rispetto ai templates disponibili per Joomla.
Inoltre la facilita’ e l’immediatezza della configurazione di WP è davvero impressionante cosi’ come la facilita’ di gestione del sito in WP rispetto ad uno in J! è  lampante pur tuttavia stiamo sempre a livelli altissimi delle due piattafome, ben oltre un 9 (quasi una A per i paesi Anglosassoni!)

Ovviamente io sto parlando di un utente medio che conosce solo le basi di PHP e di CSS, che ha una minima dimestichezza con Apache e con MySQL, e che vorrebbe avere uno spazio dinamico e non la classica pagina statica pre Web 2.0 giacche’, da linuxaro, sono intimamente convito che Joomla!, in mani esperte, sia molto piu’ malleabile (e quindi adattabile a tutte le esigenze) rispetto a WP. Continua a leggere

Questo articolo è stato scritto più di un anno fa. I contenuti potrebbero non essere più aggiornati.

18032008039.jpgBene … sono appena arrivato in questa nuova casa.

Tutto è nuovo per me. Non ero mai stato su netsons e non avevo mai usato wordpress.

Ma mi ero stancato di Flatnuke (oramai lo conosco) e su Altervista non mi andava di pagare per avere un MySQL.

Cosi’, siccome un po’ la necessita’ un BEL po’ la curiosita’ mi hanno portato ultimamente ad imparare Joomla! ho deciso di svecchiare anche la mia Home Personale e quale cosa migliore di WordPress?

E cosi’ son passato dal mio vecchio sito (mariolv.altervista.org) a questo che leggete!

Beh, speriamo bene.

Twitter
  • No woman, no cry 23 luglio 2017
      “Vi supplico di essere indignati” (Martin Luther King) Immagino che molti lettori di questo blog abbiano letto di un fatto accaduto all’Ospedale San Paolo di Savona, dove a causa di un devastante sommarsi di pregiudizi, disinformazione e forse addirittura di pettegolezzi di quartiere un paziente ha rinunciato a sottoporsi ad un intervento chirurgico soltanto […]
    Storyteller
  • Questo o quello… per me pari sono 6 luglio 2017
      Stanotte gliela voglio raccontare io una storia a quella dottoressa che scrive racconti nelle pause, brevi pause notturne, durante il suo lavoro in Rianimazione. Io lo so che a volte scrive al computer quello che le passa per la mente, quello che le passa per il cuore: ognuno di noi ha un suo modo […]
    Magamagò
  • Soffi cardiaci (San Valentino) 28 giugno 2017
    Rumori. Che si provocano per una vertigine del sangue, un moto vorticoso che fa vibrare le valvole e il cuore intero. A volte più intensi e accompagnati da un fremito, quando accosti la mano, superando il pudore, per palpare il petto. Musicali per l’orecchio, o come un canto di gabbiano, oppure aspri, perfino duri. Nei […]
    Gigi
  • Testamento 14 giugno 2017
      TESTAMENTO: dal greco diatheke “patto” Come dite dottorè? Si lo so cos’è il testamento biologico, o dichiarazione anticipata di trattamento. Non ho studiato molto ma mi tengo aggiornata, leggo, guardo la televisione e se non capisco qualche parola guardo nel vocabolario, o domando a qualcuno perché tante parole nuove o straniere nel mio vecchio vocabolario […]
    Magamagò
  • Manca qualcosa? 31 maggio 2017
    La guerra in Afghanistan (quest’ultima intendo…) è iniziata nell’Ottobre 2001… Sì lo so, mi sembra già di sentirvi… ma che palle questo qui con la guerra in Afghanistan, e ormai non ne parla più nessuno, e cosa c’è da dire ancora, il solito pacifista rompiballe… ALT, fermatevi un momento. Rilassatevi, tranquilli… dedicatevi questi 10 minuti […]
    Giramondo
Disclaimer

I contenuti di questo sito non hanno carattere di periodicità alcuna e, pertanto, non rappresentano “prodotto editoriale” si sensi della Legge n. 62 del 7 marzo 2001

Questo sito ed i suoi contenuti, quando non diversamente indicato, sono di proprietà dell’autore e pubblicati, salvo diversa indicazione, sotto una Licenza Creative Commons by-sa
Creative Commons License

Sulle modalità d’uso al di fuori di suddetta licenza si prega di contattare il gestore del sito

I nomi ed i marchi citati appartengono ai rispettivi proprietari

Website personale di
Mario La Vedova

Content Info
Site last updated 6 agosto 2017 @ 12:07