Questo articolo è stato scritto più di un anno fa. I contenuti potrebbero non essere più aggiornati.

[simage=227,320,y,left]Ascea (Sa)
Domenica 15 nov 09, ore 7.50

Il Mare è nell’aria …

Mi ci voleva proprio questa week-end. Ho passato ore piacevoli con nuovi amici. E’ stato bello dormire, di nuovo, dopo tanto tempo, con il dolce cullare delle onde che si infrangono sulla battigia.
Il pensiero è andato a momenti, a cose e a persone lontane nel tempo e nello spazio ma non solo … anche a persone e a vicende vicine, a pezzi del mio Cuore che ora soffrono, che soffrono per cose successe su queste stesse spiaggie su cui si rompono, come i loro sentimenti, le onde; sotto quelle stesse stelle che l’altra sera splendevano, come le emozioni di quei momenti, chiare e limpide sulla mia testa come solo in una tersa e fredda notte di inizio inverno può succedere; che davanti a questo stesso, placido, mare hanno vissuto e l’hann fatto intensamente e solo questo conta … perché meglio aver combattuto, aver amato ed aver perso che non averci mai provato perche’ paralizzati dalla paura di quello che sarebbe potuto succedere. Ed anche se ora non sanno quello che sentono, quel che vogliono ne, tanto meno, come ottenerlo … beh, in fondo al loro Cuore c’è già la risposta ai loro dubbi, alle loro sofferenze, così come c’è scritto che, qualsiasi cosa succeda loro, non saranno mai sole Continue Reading