Un curioso metronomo per la RCP: Stayin’ Alive

Questo articolo è stato scritto più di un anno fa. I contenuti potrebbero non essere più aggiornati.Una delle cose che noto più spesso, quando parlo di Rianimazione Cardiopolmonare, è che la maggior parte delle persone, pur avendo teoricamente in mente la frequenza di compressione (tra i 100 ed i 120 bpm), non ha una reale […]