Est modus in rebus

Cronaca

Questo articolo è stato scritto più di un anno fa. I contenuti potrebbero non essere più aggiornati.

Continua la serie di analisi storiche sui contratti nazionali per le scuole di specializzazione, in questo post mi occuperà della scuola in malattie infettive.

Al grafico dell’andamento storico possiamo notare che, seppur con un molto ridotto numero di borse (la mediana nel periodo analizzato è di 58), il numero di contratti è sostanzialmente poco sensibile al cambiamento nel tempo.

Per quel che concerne la distribuzione sul territorio, la prima e più importante cosa che ci salta agli occhi è l’elevato numero di scuole accorpate con poche scuole capofila (circa 1 su 2 fa capo ad altro ateneo).

Per le tabelle con i dati di questa e di molte altre scuole potete consultare l’articolo con l’analisi generale.

malattie infettive - trend storico e distribuzione contratti 2014

Questo articolo è stato scritto più di un anno fa. I contenuti potrebbero non essere più aggiornati.

Bella l’iniziativa del SIGM di Salerno che, in collaborazione con l’OMCeO provinciale ed IRC, ha organizzato corsi PTC e PBLSD destinati a Medici. Una iniziativa che prosegue nel solco della diffusione quanto più ampia possibile delle corrette tecniche di primo soccorso per salvare quante più vite possibile …

Il primo, in ordine di tempo, è il PTC che si terrà il 14 maggio 2013, dal costo di 95,00 €, presso la sede di SOCCORSO AMICO (Via. G. Clark – Salerno) e si rivolge medici che vogliano “sviluppare e standardizzare una metodica di approccio al paziente traumatizzato in fase preospedaliera”.
Per informazioni e prenotazioni seguire la procedura online al seguente link: http://bit.ly/17Fq2LS

In secondo è il corso BLSD che si terrà il 21 maggio 2013, dal costo di 85,00 €, sempre presso la sede di SOCCORSO AMICO(Via. G. Clark – Salerno), si rivolge, invece,  a chi desidera ottenere “competenze cognitive, abilità pratiche e capacità relazionali per consentire un adeguato ed efficace soccorso in materia di rianimazione cardiopolmonare e defibrillazione in età pediatrica”.
Per informazioni e prenotazioni seguire la procedura online al seguente link: http://bit.ly/17Fqcmn

PTC Salerno 14 maggioBLSD Salerno 21 maggio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ricordiamo brevemente che l’ IRC (Italian Resuscitation Council) è una società scientifica accreditata presso il Ministero della Salute  al rilascio di certificazioni per BLSD, PBLSD, PTC e ASL.

Si segnala, infine, che questi corsi assegnano rispettivamente 11.3  e 11.0 ECM.

Questo articolo è stato scritto più di un anno fa. I contenuti potrebbero non essere più aggiornati.

Ecco come evitare che i turisti o anche gli abitanti di una Città, per di più come Roma, possano vivere il luogo in cui vivono!

Esempio assurdo di come censurare una città, castigarla nascondendosi dietro al paravento di una malcelata “sicurezza per il cittadino”. Ma a che pro? Quanto ci costa? Non esiste un metodo alternativo a quello di CENSURARE la vita delle persone?
Vuol ridurre Roma a una di quelle grigie e tristi cittadine del nord (d’Italia) in cui la sera NON VOLA UNA MOSCA … sia d’estate che d’inverno?
Oppure semplicemente è un’ordinanza “pro forma?! Fatta tanto per poter dire “si, io la regola l’ho fatta .. sono gli altri che non l’hanno rispettata!!”

D’altra parte la censura era da aspettarselo da uno con la storia personale del Sindaco di Roma!

Certo, mica ha detto che non si puo’ andare più in giro … ma per esempio non posso più uscire da un locale con un bicchiere di vino in mano e farmi una passeggiata per trastevere ed entrare in un altro locale, oppure parlare all’aperto godendomi lo spettacolo del centro storico di Roma … bah!

Roma, 10 aprile – L’alcol, per le notti romane, è un problema serio. Il Campidoglio prende contromisure e rilancia l’ordinanza anti-alcol con regole più severe rispetto agli anni scorsi: stavolta lo stop non riguarda solo la vendita ma anche il consumo su aree pubbliche. In altri termini, dal 1° aprile fino al 30 giugno, tutti i giorni della settimana, movida sì ma sobria: chi si attacca alla bottiglia o alla lattina sulla pubblica via è passibile di multa.
Il sindaco Gianni Alemanno ha predisposto un’ordinanza, in vigore dal 1° aprile al 30 giugno, che impone, nelle zone di Roma dove si fanno le ore piccole, due divieti: per chi gestisce i locali, divieto di vendita e somministrazione di alcolici “per l’asporto o il consumo al di fuori del locale e delle relative superfici attrezzate, pubbliche o private, di pertinenza del locale medesimo”, dalle 23 fino alla chiusura degli esercizi.
Come detto, poi, per i clienti c’è il divieto di consumare alcolici “nelle strade pubbliche o aperte al pubblico transito”, dalle 23 alle 6 del mattino.
L’ordinanza indica nel dettaglio, strada per strada, le zone su cui si applica la nuova disciplina: centro storico, Trastevere, Testaccio, Monti, San Lorenzo-Tiburtina-piazza Bologna, Pigneto e Torpignattara, Ostiense-Circonvallazione Ostiense-Garbatella, Saxa Rubra-Prima Porta-Giustiniana, Ponte Milvio e Farnesina.
Il Sindaco ha trasmesso nei giorni scorsi l’ordinanza al Prefetto con una lettera in cui chiede, per tutelare al meglio la sicurezza dei cittadini nelle ore della movida, il rilancio del coordinamento tra Campidoglio e forze dell’ordine e l’intensificazione dei controlli.
Paolo Veronesi

fonte: Comune di Roma | Sito Istituzionale

 

Questo articolo è stato scritto più di un anno fa. I contenuti potrebbero non essere più aggiornati.

Come sempre gli Americani non imparano dai propri errori. Non si rendono conto che non sono la potenza intelligente che può paragonarsi all’impero romano (checche loro ne abbiano le velleità non ne hanno le capacità!). Cosi’ come i Francesi che continuano a pensarsi, con la relativa grandeur, Impero e gli Inglesi hanno nostalgia del loro.

Continua a leggere

Questo articolo è stato scritto più di un anno fa. I contenuti potrebbero non essere più aggiornati.

Non lo condivido, non mi piacciano alcuni suoi modi di fare … tuttavia certe volte, almeno a parole, ha ragione e riesce ad esser espressione di tanto sentimento popolare!

D’altra parte basta farsi un giro sui miei vecchi blog per capire che son cose che penso anch’io! 🙁

—————-
On Air: Pino Daniele – Quanno chiove
via FoxyTunes

Twitter
  • Brutto, sporco e cattivo. 25 settembre 2017
    Mentre lo trasbordano dalla barella dell’ambulanza, emana una nuvola di polvere e un fetore che ti tiene lontano, a metri di distanza; ha una casacca e dei pantaloni luridi, bagnati e spessi da cui cascano piccoli pezzi di terra ed erba e chissà cos’altro Il volto paonazzo, la barba bionda tutta appiccicata, fa tutt’uno con […]
    rem
  • No woman, no cry 23 luglio 2017
      “Vi supplico di essere indignati” (Martin Luther King) Immagino che molti lettori di questo blog abbiano letto di un fatto accaduto all’Ospedale San Paolo di Savona, dove a causa di un devastante sommarsi di pregiudizi, disinformazione e forse addirittura di pettegolezzi di quartiere un paziente ha rinunciato a sottoporsi ad un intervento chirurgico soltanto […]
    Storyteller
  • Questo o quello… per me pari sono 6 luglio 2017
      Stanotte gliela voglio raccontare io una storia a quella dottoressa che scrive racconti nelle pause, brevi pause notturne, durante il suo lavoro in Rianimazione. Io lo so che a volte scrive al computer quello che le passa per la mente, quello che le passa per il cuore: ognuno di noi ha un suo modo […]
    Magamagò
  • Soffi cardiaci (San Valentino) 28 giugno 2017
    Rumori. Che si provocano per una vertigine del sangue, un moto vorticoso che fa vibrare le valvole e il cuore intero. A volte più intensi e accompagnati da un fremito, quando accosti la mano, superando il pudore, per palpare il petto. Musicali per l’orecchio, o come un canto di gabbiano, oppure aspri, perfino duri. Nei […]
    Gigi
  • Testamento 14 giugno 2017
      TESTAMENTO: dal greco diatheke “patto” Come dite dottorè? Si lo so cos’è il testamento biologico, o dichiarazione anticipata di trattamento. Non ho studiato molto ma mi tengo aggiornata, leggo, guardo la televisione e se non capisco qualche parola guardo nel vocabolario, o domando a qualcuno perché tante parole nuove o straniere nel mio vecchio vocabolario […]
    Magamagò
Disclaimer

I contenuti di questo sito non hanno carattere di periodicità alcuna e, pertanto, non rappresentano “prodotto editoriale” si sensi della Legge n. 62 del 7 marzo 2001

Questo sito ed i suoi contenuti, quando non diversamente indicato, sono di proprietà dell’autore e pubblicati, salvo diversa indicazione, sotto una Licenza Creative Commons by-sa
Creative Commons License

Sulle modalità d’uso al di fuori di suddetta licenza si prega di contattare il gestore del sito

I nomi ed i marchi citati appartengono ai rispettivi proprietari

Website personale di
Mario La Vedova

Content Info
Site last updated 11 ottobre 2017 @ 00:20