Est modus in rebus

 

comunicato stampa di Federspecializzandi sulla conclusione della vicenda

E’ stato scongiurato il pericolo per i giovani medici che, in Campania, si apprestano a partecipare al concorso di specializzazione in area medica.

Grazie all’apporto significativo di una serie di attori importanti come il Sen Prof. Calabrò, i quali hanno supportato i giovani manifestati che erano in protesta ad oltranza davanti alla sede della Regione Campania, le resistenze di ordine politico e burocratico sono state vinte e la Regione stanzierà i soldi necessari alla coperture di una serie di borse regionali aggiuntive,  lo rende noto Federspecializzandi Campania con un comunicato.

Non è ancora chiara l’entità d tale stanziamento ma è comunque una vittoria significativa per tutti coloro che tra qualche giorno inizieranno il duro iter concorsuale che li porterà a diventare specialisti.

A tal riguardo una nota stampa della Regione Campania ci informa che

“E’ in dirittura d’arrivo una delibera della Giunta Regionale della Campania che confermerà anche quest’anno le borse di studio per gli specializzandi messe a disposizione dalla Regione.”

Ad annunciarlo è Raffaele Calabrò, consigliere del presidente Caldoro per la Sanità.

“Nonostante il momento economico difficile e i vincoli imposti dal piano di rientro, l’interesse della Campania e della Giunta regionale a garantire la formazione dei giovani medici non è in discussione”,  aggiunge Calabrò.

“Abbiamo bisogno di arruolare nuovi medici che possano formarsi al meglio e costituire la classe medica del domani per migliorare l’assistenza sanitaria nelle nostre strutture sanitarie ed affiancare i medici che già operano, per carenza di personale dovuta al blocco del turn over, in condizioni estremamente difficili. Il diritto alla salute nella nostra Regione passa anche per l’entusiasmo e l’impegno di chi si forma nelle nostre università”, conclude il consigliere alla Sanità

 

 

What's Happening Recommended by Hashcore

Twitter
  • Ombre della notte 27 dicembre 2016
      Domenica notte, freddo e nebbiolina. “codice giallo –  evento violento in strada – dinamiche non note!”  Queste le confortanti informazioni, di quello che è ormai il terzo servizio di fila della nottata. Il target è un po’ fuori dalle nostre classiche zone di intervento: ci vorranno tra i sette e i dieci minuti circa per raggiungerlo, […]
    Il Barelliere
  • Ascensore 20 dicembre 2016
      Sono in ospedale. All´ingresso principale due bambini sui tre e sette anni giocano a indovinare quale dei quattro ascensori arriverà per primo e si inseguono e corrono approfittando del fatto che la mamma, intenta a parlare con un’infermiera nel corridoio, non li veda. Come sempre non posso resistere e ingaggio il gioco con i […]
    Gio
  • La regola delle tre P 19 dicembre 2016
    “Una cosa che probabilmente la mattina non farete mai è guardarvi allo specchio e chiedervi: sono uno stronzo? (…) Probabilmente nel mondo ci sono dei veri idioti e di sicuro molti di loro hanno una buona opinione di sé. Non si considerano delle carogne, perché il prendere coscienza della propria stronzaggine è abbastanza difficile.” Eric […]
    Zoro
  • Il caffè del morto 24 ottobre 2016
    “Viviamo in una società in cui la morte è un tabù. La si vede al cinema, alla televisione, sui giornali, ma è sempre qualcosa di astratto e lontano che riguarda gli altri. Non se ne parla, non ci si pensa, e quando tocca l’individuo da vicino c’è un lavoro molto profondo da fare per permettergli […]
    Salvatore Nocera
  • Provare l’ambu 24 settembre 2016
    Tanti anni fa, circa del 1988, quando ero ancora anestesista implume e ignorante (quest’ultimo lo sono rimasto) fui inviato in consulenza in un ospedalino periferico, monospecialistico medico, che assisteva molti pazienti cronici. Ad uno di questi pazienti cronici, una SLA con paralisi ormai quasi completa, tracheostomizzato e ventilato, era necessario, mensilmente, sostituire la cannula tracheale, […]
    Herbert Asch
Disclaimer

I contenuti di questo sito non hanno carattere di periodicià alcuna e, pertanto, non rappresentano "prodotto editoriale" si sensi della Legge n. 62 del 7 marzo 2001

Questo sito ed i suoi contenuti, quando non diversamente indicato, sono di proprietà dell'autore e pubblicati, salvo diversa indicazione, sotto una Licenza Creative Commons by-sa
Creative Commons License

Sulle modalità d'uso al di fuori di suddetta licenza si prega di contattare il gestore del sito

I nomi ed i marchi citati appartengono ai rispettivi proprietari

Background Image by Saffron Blaze (Own work) [CC BY-SA 3.0], via Wikimedia Commons

Website personale di
Mario La Vedova

Content Info
Site last updated 8 gennaio 2017 @ 11:34;
This content last updated 6 novembre 2012 @ 23:21;