Questo articolo è stato scritto più di un anno fa. I contenuti potrebbero non essere più aggiornati.

Prima di tutto l’analisi dell’andamento nel tempo. Due sono le cose che saltano subito all’attenzione di chi guarda questo grafico.
La prima è che i posti son “tanti”, poco meno del 10% dei contratti totali (ovviamente parliamo solo di quelli nazionali … ) e che negli ultimi anni c’è stato un abbattimento notevole dell’incidenza sui contratti nazionali (ca. 24% dall’inizio della serie). Questo vuol dire che, come per anestesia, i posti stanno diminuendo a favore di altre branche.

Per la distribuzione dei posti tra le varie scuole … beh, non ci sono grosse novità rispetto agli anni passati se si esclude la presenza, per la prima volta, di contratti per l’Università del Molise. Milano con il 14% e Roma con l’11% sono le sedi con più contratti.

Per le tabelle con i dati di questa e di molte altre scuole potete consultare l’articolo con l’analisi generale.

radiodiagnostica - trend storico e distribuzione contratti 2014