Questo articolo è stato scritto più di un anno fa. I contenuti potrebbero non essere più aggiornati.

Continua la serie di analisi storiche sui contratti nazionali per le scuole di specializzazione, in questo post mi occuperà della scuola in malattie infettive.

Al grafico dell’andamento storico possiamo notare che, seppur con un molto ridotto numero di borse (la mediana nel periodo analizzato è di 58), il numero di contratti è sostanzialmente poco sensibile al cambiamento nel tempo.

Per quel che concerne la distribuzione sul territorio, la prima e più importante cosa che ci salta agli occhi è l’elevato numero di scuole accorpate con poche scuole capofila (circa 1 su 2 fa capo ad altro ateneo).

Per le tabelle con i dati di questa e di molte altre scuole potete consultare l’articolo con l’analisi generale.

malattie infettive - trend storico e distribuzione contratti 2014