Il Mare … il rumore del Mare

Il Mare … il rumore del Mare

Questo articolo è stato scritto più di un anno fa. I contenuti potrebbero non essere più aggiornati.

[simage=227,320,y,left]Ascea (Sa)
Domenica 15 nov 09, ore 7.50

Il Mare è nell’aria …

Mi ci voleva proprio questa week-end. Ho passato ore piacevoli con nuovi amici. E’ stato bello dormire, di nuovo, dopo tanto tempo, con il dolce cullare delle onde che si infrangono sulla battigia.
Il pensiero è andato a momenti, a cose e a persone lontane nel tempo e nello spazio ma non solo … anche a persone e a vicende vicine, a pezzi del mio Cuore che ora soffrono, che soffrono per cose successe su queste stesse spiaggie su cui si rompono, come i loro sentimenti, le onde; sotto quelle stesse stelle che l’altra sera splendevano, come le emozioni di quei momenti, chiare e limpide sulla mia testa come solo in una tersa e fredda notte di inizio inverno può succedere; che davanti a questo stesso, placido, mare hanno vissuto e l’hann fatto intensamente e solo questo conta … perché meglio aver combattuto, aver amato ed aver perso che non averci mai provato perche’ paralizzati dalla paura di quello che sarebbe potuto succedere. Ed anche se ora non sanno quello che sentono, quel che vogliono ne, tanto meno, come ottenerlo … beh, in fondo al loro Cuore c’è già la risposta ai loro dubbi, alle loro sofferenze, così come c’è scritto che, qualsiasi cosa succeda loro, non saranno mai sole

E’ stato bello passare un po’ di tempo lontano da tutte le cose brutte che stanno succedendo in questo periodo.

E poi il risveglio, nella quiete più assoluta fatto salvo il suono del mare, il mio riscaldarmi ai raggi di un giovane e tiepido sole di una mattina di metà novembre, il mio abbandorami al “rumore del Mare” – come dice Baricco – e lasciarmi condurre, senza paure ne angosce, in un viaggio dentro e fuori di me certo che qualsiasi dolore o ferita sarebbe stata guarita dal quella rassicurante voce: mi son sentito molto Bartleboom!
Che serenità ti può dare il mare, quanti consigli ti può suggerire, quante vie ti può mostrare … il Mare!

Ed ora son qui, al sole, mentre tutti dormono, sveglio da quasi due ore con quattro ore di sonno addosso dopo una giornata lunga ventitre, con tanti kilometri fatti e molti ancora da fare. Eppur son sereno, riposato, eppur son ristorato nel Cuore e nell’Animo. Spero che riesca a non rompere questa “magia” per qualche ora ancora …

ed il rumore del Mare è nell’aria … ed il rumore del Mare è dentro di me …

—————-
On Air: Depeche Mode – Enjoy The Silence (Acoustic Version)
via FoxyTunes

What's Happening Recommended by Hashcore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi