Manifestazione congiunta SIGM – Federspecializzandi a Palazzo S. Lucia: resoconto

Manifestazione congiunta SIGM – Federspecializzandi a Palazzo S. Lucia: resoconto

Ricevo e pubblico:

Logo SIGMCOMUNICATO CONTRATTI REGIONALI SS:

Oggi 24 maggio 2013 le due principali associazioni di categoria, il Segretariato Italiano Giovani Medici – S.I.G.M. e Federspecializzandi, hanno chiamato a raccolta gli aspirandi medici in formazione specialistica presso il palazzo della Regione Campania (via Santa Lucia – Napoli), per manifestare contro la riduzione ingiustificata dei contratti di formazione specialistica ministeriali e per chiedere alla Regione un intervento concreto, al fine di ridurre al minimo gli effetti di tali tagli, attraverso l’implementazione dei posti finanziati dalla Regione.

Il sit-in, composto da circa 50 giovani medici neolaureati provenienti dai tre Atenei (Federico II, Seconda Università di Napoli e Università di Salerno), ha avuto luogo a Santa Lucia presso il palazzo della Regione Campania dalle ore 10 alle ore 12:30.

Durante la manifestazione una delegazione, composta da 6 giovani medici, è stata ricevuta dall’On. Prof. Raffaele Calabrò, ed ha esposto la necessità di implementare i contratti ministeriali con ulteriori contratti regionali di formazione specialistica, motivando la richiesta con il fatto che in Campania contestualmente alla riduzione del numero di contratti per la formazione specialistica, assistiamo per l’aa 2012-2013 ad un incremento del numero di concorrenti dovuto ai “primi” neo-laureati di Salerno e ai laureati “fuori corso” di marzo. Inoltre i giovani medici chiedono che sia ricalcolato il reale fabbisogno regionale di specialisti attraverso criteri scientifici e tenendo conto del blocco del turn-over che affligge da decenni i giovani medici in Campania.

L’On. Calabrò, confermando la già nota sensibilità al tema, ha garantito il massimo sforzo mirato al raggiungimento dello stesso risultato avuto per l’aa 2011-2012, con l’obiettivo di implementare ulteriormente il numero dei contratti attingendo dal Fondo Sociale Europeo – FSE.

Abbiamo il dovere morale di garantire ai neolaureati in medicina della Campania un percorso professionalizzante valido e nei tempi giusti, affinchè questi possano competere ad armi pari con i propri colleghi, in Italia e negli stati dell’UE. – ha affermato il Prof. Raffaele Calabrò – Contestualente va riprogrammato con parametri standard il reale fabbisogno di specialisti per singola branca, al fine di ridurre gli attuali squilibri che oggi comportano esuberi in alcuni casi e gravi carenze in altri.

Segretariato Italiano Giovani Medici-S.I.G.M. Campania

What's Happening Recommended by Hashcore

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi